E’ arrivata la nuova etichettatura Europea per gli pneumatici

Data: 05-05-2021

Nuova etichettatura europea pneumatici 2021 2

Dal 1° maggio, dopo ben dieci anni dall’ultima normativa, è scattato l’obbligo della nuova etichettatura europea per i pneumatici.

Alle gomme immesse ora sul mercato dovranno, quindi, essere apposte le nuove etichette nel rispetto del Regolamento UE 2020/74.

Per gli pneumatici prodotti e commercializzati in precedenza, invece, è ancora valida la vecchia etichettatura ed entro il 30 novembre 2021 è obbligatorio l’aggiornamento delle informazioni riportate nella scheda informativa dell’European Product Registry for Energy Labelling (Eprel), senza necessità di altre etichette.

Gli pneumatici in vendita devono esporre sul battistrada un’etichetta adesiva fornita dal produttore ed il cliente potrà anche richiedere la scheda informativa del prodotto in forma cartacea.

Con questa nuova tipologia di etichettatura si vuole garantire maggiore trasparenza per gli acquirenti, sia con informazioni scritte sia con l’utilizzo di appositi simboli.

Le classi per l’efficienza energetica e per l’aderenza su bagnato, rispetto alla vecchia normativa, diventano cinque, dalla A (più efficiente) alla E (meno efficiente).

Queste etichette sono provviste di un QR code per l’accesso diretto al database dell’Eprel, così da poter avere maggiori informazioni sui prodotti in vendita.

Grandi novità ci sono anche per i pittogrammi presenti:

  • quello per l’aderenza sulla neve compare ora anche sull’etichetta oltre che sulla spalla dello pneumatico,
  • quello per l’aderenza sul ghiaccio (novità), che è presente sulle gomme studiate e testate con metodi di prova riconosciuti a livello internazionale, per un clima particolarmente rigido che presenta ghiaccio stratificato al suolo.

Secondo il direttore di Assogomma, le etichette "saranno un primo importante elemento di valutazione per il consumatore".

Con questo l'associazione raccomanda di prestare massima attenzione nella scelta dei pneumatici, controllarne spesso le condizioni d’usura e di mantenere una corretta pressione di gonfiaggio.

Inoltre, usare pneumatici di classi A o B significa poter contare su "significativi risparmi di carburante e conseguenti riduzioni di emissioni dannose, sia spazi di frenata su fondo bagnato più ridotti, a beneficio della sicurezza stradale".

Questo sito web fa uso di cookies al fine di migliorare l'esperienza di navigazione.
Continuando ad utilizzare questo sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all'utilizzo dei cookies.
Maggiori informazioni sull'uso dei cookies